© 2017 Percorsi Fotosensibili di Silvia Bigi

  • Facebook Clean

Silvia Bigi

Ritmi Circadiani

In equilibrio senza simmetria, con l’ago di una bilancia che pende e vibra tra il dentro e il fuori, sono le immagini e le parole di Silvia Bigi. Con la tensione verso un tempo differente - che necessariamente produce un pensiero diverso - il fuso orario altera la visione e amplifica le percezioni come una lente messa di sbieco. Più rivolto all’universale di un diario, e con le tracce della città consegnate a impressioni riflessive, ritmi circadiani rilegge la vita urbana attraverso i suoni e le luci che filtrano da una finestra, con pensieri che arrivano da un prima o da un dopo le reali esplorazioni all’esterno. Una sorta di autoritratto, forse, in parte la guida di un’America immaginata e riflessa dagli occhi di chi la sta indagando dall’interno, come accade con la New York e la Chicago di Mario Soldati, c’è l’oggetto di un’infatuazione titubante, un sottotesto di desiderio disatteso. Ma c’è anche l’energia delle persone incontrate, la fucina di nuovi progetti, un amore appena sussurrato e quotidiano. La ricerca di un luogo che possa essere casa in un momento in cui l’individuo - inteso anche come coppia - si sente di nuovo crisalide. Linda Landi

Libro d'artista in 20 copie fatte a mano con stampa analogica in passepartout firmata e numerata.

Costo: 30 euro