© 2018 Percorsi Foto-sensibili di Silvia Bigi

  • Facebook Clean

Samanta Morelli

Emozioni (im)perfette

"credo che i sogni siano speranza, finché si sogna siamo vivi. Ho ripensato agli anni in cui il tempo era cadenzato dalle fasi del ciclo mensile ed ogni mese era la stessa delusione. Passavano gli anni e io diventavo più vecchia. Non letteralmente, ma 'biologicamente' vecchia. Il secondo figlio è arrivato quando avevo ormai perso le speranze; è arrivato dopo tante cicatrici psicologiche e almeno due fisiche, entrambe sulla mia pancia: la pancia ed il suo sorriso. Lo chiamo così perché la più grande sembra formare un sorriso)." S.M.

 

Emozioni (im)perfette è il racconto visto dagli occhi di una madre, di una moglie, di una lavoratrice, ma soprattutto di una persona. Diviso in due capitoli che cercano di scavare a fondo nelle relazioni famigliari e in particolare nel delicato rapporto con la maternità e i figli, Samanta Morelli racconta di vuoti e cicatrici, di scelte e accettazioni, ma anche di desideri che si avverano. 

 

Una visione lucida e poetica dello straordinario quotidiano, e delle gemme che ogni giornata definita 'normale' porta con sé. 

Fanzine stampata in Gennaio 2019

edizione di copie limitata

per averne una copia scrivere a:

samantamorelli4@gmail.com