© 2018 Percorsi Foto-sensibili di Silvia Bigi

  • Facebook Clean

Richard Betti

Intrahistoria

Intrahistoria è un progetto realizzato in una casa protetta. Le persone affette da gravi malattie o semplicemente molto anziane, vengono spesso inserite all’interno di strutture specifiche, allo scopo di garantire loro cure e sicurezza negli ultimi momenti di vita.

Eppure l’esclusiva attenzione alla sicurezza e la cura “clinica” sembrano limitare o talvolta persino annullare le loro identità, i loro sogni più profondi, le ragioni del vivere più vere.

Il libro è stato realizzato entrando a contatto con questi luoghi e con le persone che ci vivono per rispondere ad una serie di domande: è proprio vero? I sogni svaniscono? Le loro storie svaniranno, quando queste persone se ne andranno?

Secondo lo scrittore spagnolo Miguel De Unamuno una “Intrahistoria” è una storia invisibile, composta da una moltitudine di fatti, sogni e ragioni di vita apparentemente ordinari, banali e ripetitivi, che in realtà rappresentano ciò che compone la storia di un popolo o di una comunità. Richard Betti ha ascoltato quelle storie, le ha collezionate frammento per frammento, al fine di unirle e dare loro corpo e voce, creando un nuovo organismo, una nuova Intrahistoria.

Il libro è pensato in forma di rivista in più volumi. Disponibili il volume 1 e il 2.

per prenotazioni: richard.betti@gmail.com