1.Diario visivo

la macchina fotografica come penna

con questa esercitazione ti spingerai ad utilizzare la macchina fotografica come penna visiva, per descrivere e raccontare una giornata della tua vita quotidiana. Può trattarsi di un giorno infrasettimanale, un sabato o una domenica, ciò che vuoi. l'importante è che in quel giorno, dal primo istante in cui ti alzi fino all'ultimo prima di addormentarti la macchina fotografica non ti abbandoni mai. Non si tratta di scattare un numero infinito di immagini simili, ma di lasciare che le fotografie che scatti raccontino il tempo, i momenti della giornata, le persone che ne fanno parte, i piccoli gesti e fatti quotidiani. Nei giorni successivi seleziona 20 fotografie, le più rappresentative; scegli come immagine iniziale una del mattino e come immagine finale una della sera, e in mezzo decidi cosa riportare. 

2.La borsa di medicina

gli oggetti sacri del tuo quotidiano

Gli indiani d'America chiamavano Borsa di Medicina uno spazio che conteneva una raccolta di oggetti  usati come amuleti. Semi, cristalli, capelli, collane. Ogni oggetto adempieva ad una funzione sacra e metaforica. Le borse di medicina erano considerate la medicina personale di ognuno per ritrovare coraggio, forza, per comprendere qualcosa. Le borse di medicina potevano essere scambiate, cedute, donate, tramandate. Osserva gli oggetti intorno a te, di cui ti circondi nel quotidiano. Che cos'è davvero essenziale? che cosa porteresti via  se fuggissi domani? Che siano vestiti, gioielli, cibi, libri, qualsiasi cosa che ti è indispensabile nel quotidiano e che ti fa stare bene. scegline un minimo di 3, un massimo di 7. Ad ognuno di loro associa una qualità, un ricordo, un racconto. Fotografa uno ad uno questi oggetti su uno sfondo neutro (possibilmente chiaro, anche un semplice foglio bianco o lenzuolo va bene). Infine fotografa tutti gli oggetti insieme. Questa immagine rappresenterà la tua borsa di medicina e potrai condividerla con gli altri partecipanti. 

3.I rituali

trasformazione dei propri gesti

Si possono trasformare le abitudini in rituali, la routine in celebrazione? Pensa ai tuoi gesti quotidiani. Identifica quelli che ripeti maggiormente, quelli che prendono il sopravvento, che caratterizzano la tua vita di tutti i giorni. Chiedi alle persone con cui vivi di descrivere questi gesti. Se abiti solo osservati in una giornata per scoprirli. Scrivili nel tuo quaderno e rivedili con nuovi occhi. Quei gesti sono i tuoi rituali, la celebrazione del tuo quotidiano. Trasformali in piccole performance fotografiche, facendoli diventare espressione della tua personalità e della tua identità. Per questo esercizio puoi farti aiutare da qualcuno nella realizzazione degli scatti. E' consigliato scattare solamente dopo avere individuato i gesti che si ripetono, così le immagini saranno simboli celebrativi di quei momenti. Se ti fa piacere e hai tempo, puoi fare la stessa cosa con membri della tua famiglia o persone che vivono con te, raccontando con la stessa forza espressiva i gesti che compie. 

4.Home

incredibile quotidiano

In questo ultimo esercizio devi realizzare un'immagine in ogni stanza della tua casa. Le fondamentali sono: cucina, bagno, camera da letto. Se vuoi puoi liberamente proseguire nelle altre stanze, puoi utilizzare un ripostiglio, un terrazzo o un giardino. Le prime tre stanze hanno alcune regole, le altre sono libere perché solo tu ne conosci gli aspetti peculiari. A queste stanze devi associare un colore, un momento della giornata e un messaggio. Pensa a quale momento della giornata è il migliore per realizzare quella particolare immagine. Studia come entra la luce e pensa agli orari migliori. Pensa al tuo rapporto con quella stanza e a quanto spesso ci passi il tempo. A che sensazioni ti suscita, se ti piace, se ci stai bene oppure no. Pensa al colore predominante di quella stanza e annotalo. Le immagini possono contenere membri della tua famiglia, animali, te stesso/stessa, oppure nessuno. L'importante è che ogni stanza sia pensata come unica e differente dalle altre, come fossero prolungamenti di te, parti della tua personalità. Porta le tre immagini (o più) per condividerle con gli altri partecipanti. 

Please reload